Viaggi in Islanda

Un viaggio nella terra del ghiaccio e del fuoco

Il viaggio in Islanda è un'esperienza di straniante e bizzarra bellezza e di forti contrasti: fuoco e ghiaccio, burrascosi torrenti, cascate che scendono da ripide montagne, ma anche immense pianure ricoperte di neve.

L'Islanda è il paese dove tecnologia all'avanguardia e cultura della modernità convivono con i luoghi più remoti e selvaggi d’Europa, dove si mescolano un sincero Cristianesimo e le tradizioni degli Elfi e degli spiriti della natura.

Aggiungendo magia al sogno: nella sua breve estate il sole non tramonta mai, ma che Paese sarà mai, che popolo ci vivrà?

foto di Andreas Tille

A proposito di Islanda

Geyser, vulcani e natura incontaminata

Islanda significa “terra del ghiaccio” ma solo il 10% del paese è effettivamente ricoperto dai ghiacciai. La sua geografia rispecchia con evidenza l’origine vulcanica: alte montagne, ripide e frastagliate scogliere, vasti altipiani nati dalla lava vulcanica ricoperti da muschi e licheni, pianure concentrate nella parte meridionale dell’isola dove si trova la capitale Reykjavik. Numerosi sono i vulcani ancora attivi e le sorgenti di acqua calda. I geyser sono spesso utilizzati come fonte di diletto e relax, il bagno in acqua bollente sotto la neve è un'esperienza da non perdere durante un viaggio in Islanda.

Il clima è generalmente più mite di quanto ci si possa aspettare a così poca distanza dal Circolo Polare Artico, è la cresta occidentale della Corrente del Golfo a rendere gli inverni in Islanda più temperati di quelli di molte capitali europee e a rinfrescarne la sua brevissima estate. Quest’ultima però è un'esclusiva della parte meridionale dell’isola, l’altopiano centrale, mentre la zona settentrionale vive una stagione praticamente unica con minime variazioni di temperatura tra estate ed inverno e non è rara la neve a giugno ed agosto. Proprio in questa terra di nord ovest si trovano gli ultimi veri territori selvaggi d’Europa popolati da uccelli e renne selvatiche e testimoni di panorami e spettacoli naturali di indescrivibile bellezza.

L’oceano ed il tempo sono spesso burrascosi lungo la costa meridionale, dove nel cielo si scontrano i tiepidi venti meridionali e quelli gelidi che scendono dalla Groenlandia, mentre nell’oceano si rimescolano la mite corrente del Golfo e le freddissime correnti artiche.

Curiosità, musica e divertimento

L’Islanda è forse l’unico Paese al Mondo che non possiede un esercito e che in tutta la sua storia non ha mai dovuto o voluto combattere una sola guerra. I suoi abitanti poi sono il popolo più scolarizzato e con il reddito pro-capite tra i più alti d’Europa. In quasi centomila chilometri quadrati vivono meno di trecentomila persone, quasi tutte concentrate nella regione meridionale di Reykjavik, una realtà urbana e cittadina di grandissima cultura e tecnologia che si estende in un’area relativamente ristretta al confine con paesaggi incontaminati.

Il popolo islandese ha una grande affinità con la cultura nordica e scandinava con la quale condivide molti legami civili e commerciali, parallelamente ha invece poco in comune con la cultura mitteleuropea e mediterranea, per le quali però nutre la medesima affettuosa curiosità che esse ricercano in lei.

La musica tradizionale è simile a quella irlandese e scandinava ed è sempre molto amata e suonata in tutte le occasioni, ma uno straordinario successo locale ed internazionale lo ha avuto la cantante Björk. Star del rock alternativo e personaggio tra i più bizzarri del mondo dello spettacolo, Björk rappresenta perfettamente quel carattere islandese che sfugge alle classificazioni. La sua è una musica che mescola tastiere elettroniche, campionature e sinfonie d'archi su cui si alza la sua voce unica.

Soggiornare in un hotel di Reykjavik permette di comprendere l'aspetto vitale della cultura nordica, tutte le sere e per tutta la notte si tengono concerti di musica classica, tradizionale e pop, ma anche spettacoli teatrali. Sono davvero tanti i locali dove si beve, si canta e si balla fino all’alba, e l’alba a queste latitudini non si sa mai davvero quando arrivi...

Una scorpacciata di squalo, pulcinella di mare e Topas

La cucina islandese per molti aspetti è ricca di novità rispetto a quella continentale, oltre ai tradizionali pesci della tradizione nordica ed alla carne di pecora e renna, non mancano piatti a base di carne di squalo e di volatili marini, compresa la pulcinella di mare, un piccolo uccello simile al pinguino.

Da assaggiare il Topas, liquore tipico a base di erbe e liquirizia, molto scuro ed altrettanto forte di gradazione, adatto a riscaldare le fredde notti islandesi ed il Brennivín “la morte nera” liquore dal tipico colore verde smeraldo. Anche questi come tutti i superalcolici hanno prezzi molto elevati perché generalmente sull’isola non si distilla alcool, ma è tutto d’importazione. La bevanda nazionale è la birra ed in ogni caso le bevande alcoliche come in diversi Paesi del nord Europa si possono acquistare solo nei locali autorizzati dallo stato.

Escursioni e sci nordico tra fiordi e aurore boreali

Gli escursionisti e gli amanti di paesaggi incontaminati sceglieranno di prenotare un viaggio in Islanda nel periodo che va da fine maggio alla metà di settembre per ammirare i fiordi profondi, i ghiacciai scintillanti, le immense pianure di lava e le verdi vallate.

Se tutto questo può sembrarvi scontato considerate che dalla fine maggio e per tutto luglio il sole non tramonta mai e la giornata di luce dura 24 ore. Questo basterà a sorprendervi piacevolmente e a farvi rimanere estasiati di fronte a tanta bellezza ed unicità. Ed in più durante le prime settimane di giugno avrete la possibilità di vedere gli stormi di uccelli migratori invadere il Paese ricoprendo il cielo d'Islanda, i fiordi e le sue immense pianure.

L’inverno certo non è adatto se siete turisti pavidi, le notti interminabili e le tempeste di neve sembrano fatte apposta per spaventarvi e convincervi a cercare altrove le vostre risposte. Ma il vero amante dello sci nordico che ha l’audacia di alzare gli occhi verso l’immensità muta degli spazi ghiacciati e di ascoltare il sibilo della tormenta, sarà premiato dall’improvviso apparire delle aurore boreali e dalla unicità di questa straordinaria esperienza.

Già a febbraio le giornate però cominciano ad allungarsi e fino ad aprile è la stagione migliore per gli amanti delle escursioni sci ai piedi che possono scoprire la parte occidentale dell’isola fra vulcani, foreste e una natura selvaggia ed incontaminata.

Raggiungere l'Islanda

In nave

Chi intende raggiungere l'Islanda con l'automobile o camper può servirsi dei traghetti che collegano la Danimarca all'Islanda verificandone tariffe ed orari sul sito della Smyril Line o su quello della Seyðisfjörður. La nave impiega circa 47 ore di navigazione tra il porto di Hanstholm in Danimarca a Seyðisfjörður in Islanda. Per raggiungere poi Reykjavik dal porto di attracco occorrono 8/9 ore di bus o di automobile. Il viaggio dalla Danimarca all’Islanda in nave fa scalo alle isole Fær Øer.

Un'occasione unica per conoscere questo popolo e questi luoghi straordinari aggiungendo valore ed emozione al vostro viaggio in Islanda ancora prima di esserci arrivati.

In aereo

Raggiungere l'Islanda in aereo è possibile grazie ai frequenti collegamenti aerei sulle rotte Roma - Keflavik o Roma - Reykjavik e Milano Malpensa - Keflavik o Milano – Reykjavik; non mancano poi voli per Reykjavik da Venezia e Bologna.

Entrambi gli aeroporti islandesi si trovano a breve distanza dalla capitale. Mentre l'aeroporto di Reykjavik sorge a pochi chilometri dal centro, quello di Keflavik dista 50 chilometri ed è il primo aeroporto del Paese per dimensione e traffico oltre ad essere completamente nuovo e ricco di servizi, a differenza di quello della capitale che ha il fascino della storia, ma la scomodità del vintage.

In bus e auto

In Islanda non esiste ferrovia e quindi per gli spostamenti interni si possono utilizzare i bus di linea che assicurano collegamenti rapidi, frequenti ed economici tra le città islandesi, i porti e gli aeroporti.

Il turista che desidera invece una maggiore autonomia durante il proprio viaggio in Islanda può noleggiare un'auto o un camper, infatti l'autonoleggio in Islanda è pratico e conveniente e permette al viaggiatore di gestire al meglio spostamenti, soste ed eventuali deviazioni.

La quasi totalità della rete di distribuzione carburanti funziona con apparecchi automatici e carta di credito e nelle zone più fredde i distributori sono situati all’interno di piccole costruzioni di legno. Nelle regioni meno abitate non è raro trovare lungo la strada piccoli rifugi nei quali gli automobilisti in difficoltà possono entrare per proteggersi da freddo e intemperie ed attendere i soccorsi.

Tour, itinerari, idee di Viaggio

Tanti pacchetti vacanza per scoprire l'Islanda

Akureyri, la Città del sole di mezzanotte

Da Reykjavik a Akureyri

Un viaggio avventuroso alla scoperta di Reykholt dove rimarrete a bocca aperta di fronte al cratere spento di Grabrok, alla cascata di Hraunfossar e alla splendida valle dei cavalli. Proseguirete poi per Akureyri la città del sole di mezzanotte situata proprio in fondo all'Eyjafjörður, il più profondo fiordo islandese. Un itinerario particolare che vi permette di conoscere alcune delle meraviglie naturali che l'Islanda ha da offrire!

Il lago Myvatn

Reykjahlid e la zona del lago di lago Myvatn

Un viaggio nei pressi di Reykjahlid alla scoperta del Lago Myvatn, un paradiso naturale abitato da una fauna inconsueta e particolare. Da non perdere la cascata Godafoss, conosciuta anche come cascata degli dei, formata delle acque del fiume Skjálfandafljót che cadono da 12 metri di altezza creando un piccolo Niagara molto suggestivo. E per rilassarsi un po' non c'è nulla di meglio che visitare Storagja e Grjotagja, due grotte con sorgenti naturali di acqua calda!

Da Reykjahlid alle Cascate di Seljalandsfoss

Da Reykjahlid ad Höfn

Allontanandosi da Reykjahlid lungo la strada costiera si possono ammirare i tipici fiordi orientali a picco sull’oceano e la laguna ghiacciata di Jokulsarlòn caratterizzata da piccoli iceberg! Da non perdere le scogliere di Dyrholey, dove migliaia di uccelli marini hanno il loro nido in un habitat naturale straordinariamente selvaggio e le celebri cascate Seljalandsfoss e Skogafoss.

Contattaci

Cosa aspetti? Rispondi al richiamo del Nord!

Siamo a disposizione per offrirvi tutte le informazioni e gli strumenti per sognare, scoprire e progettare nei particolari il vostro viaggio in Norvegia, per un soggiorno in Finlandia o una vacanza in Russia oppure per pianificare degli itinerari di viaggio nei paesi baltici.

Da anni siamo i fornitori in loco di piccoli e grandi Tour Operator, associazioni, CRAL, ma anche gruppi di amici o famiglie e singoli.

Oltre alla presenza in loco ed alla personale e diretta conoscenza di ogni singolo servizio offerto, il nostro personale vi fornirà premurosa attenzione ed assistenza per tutto lo svolgimento del vostro viaggio, permettendovi di goderlo al di là di ogni possibili preoccupazione.

Le nostre proposte coprono tutte le possibilità e sono sempre personalizzabili secondo desideri ed esigenze del cliente.

Dillo in giro!